Tutti gli articoli

Contratto – La rabbia di Forze Armate e Polizia – Aumento di 7000€ annui per i dipendenti del MEF

Iscriviti alla newsletter di NSM , aggiungiti al canale Telegram. Per poter fruire delle notizie in tempo reale sul tuo smartphone, non devi fare altro che scaricare l’ App “Telegram”  completamente gratuita dal tuo Store (clicca QUI per Android – clicca QUI per Ios) cerca nonsolomarescialli ed aggiungiti. Se hai già Telegram, clicca  QUI .Vai all’articolo ↓

Come è ben noto, il COCER Aeronautica , Marina e Brigadieri dei Carabinieri , non ha voluto sottoscrivere il rinnovo contrattuale proposto dal governo Gentiloni  , definendo gli aumenti semplicemente “ridicoli”. A differenza delle altre sigle sindacali e di rappresentanza, non si sono fidati delle promesse fatte in sede di discussione,  quando il governo disse di voler continuare i lavori dopo una prima firma.

In ballo ci sarebbe la tanto blasonata “specificità” , oggetto di discussione per decenni, ma mai effettivamente riconosciuta. L’intenzione , o meglio, la promessa del Governo uscente era quella di voler proseguire i lavori  con ulteriori  fondi stanziati proprio per la specificità , opportunamente inseriti nella coda contrattuale. Ma questo non è ancora avvenuto, esattamente come è accaduto per il “riordino delle Carriere”, per il quale erano stati promessi dei provvedimenti “correttivi”.

Alla luce di questi dati,  i dipendenti dei Comparti Sicurezza e Difesa  dovranno pure fari i conti con il rinnovo contrattuale previsto per i dipendenti del MEF, con aumenti di circa 7000€ all’anno . I mille dipendenti infatti,  riceveranno di media 7000€ all’anno pro capite, mentre il personale in uniforme riceverà arretrati  per gli anni 2016/2017 per cifre che si aggirano attorno ai 45/49 centesimi di euro al giorno.

Sia il COCER Marina che quello Aeronautica hanno annunciato di voler scrivere al Ministro Gentiloni. Di seguito l’intervento in sede di discussione del delegato Cocer cat. B della Marina Militare Antonello Ciavarelli

Di seguito riproponiamo gli interventi dei delegati Cocer Aeronautica Cat. B Cosimo Sinesi e Marco Cicala

 

Condivisione

Lascia un commento