Confessioni di un generale

      Nessun commento su Confessioni di un generale
APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

John Kelly è un militare all’antica che parla schietto, spiega le opzioni di difesa e poi organizza l’esercito. Lo scontro con Obama su Guantanamo e come si fa una guerra.

Questo vi sembrerà strano”, dice il generale dei marine John Kelly, il generale in servizio da più tempo nell’esercito americano. “La mia più grande paura era che mi offrissero un altro lavoro”. Il generale a quattro stelle capo del Southern command lascerà il suo ultimo incarico oggi e si ritirerà alla fine del mese. In un’intervista esclusiva, Kelly ha parlato con la franchezza di chi ha passato 50 anni nell’esercito, passando dalla guerra in Vietnam a tre missioni in Iraq fino a gestire la prigione di Guantanamo, a Cuba. “Non sarò né più né meno onesto di quanto non sia stato per tutta la mia carriera”, dice con il suo accento di Boston. “Lo sono stato per molto, molto tempo”.

Leggi tutto:http://www.ilfoglio.it/esteri/2016/01/17/confessioni-di-un-generale___1-v-137080-rubriche_c962.htm

Condivisione

Lascia un commento