https://www.bresciatoday.it/cronaca/brescia-festini-luci-rosse.html

Condanna a un anno per il maresciallo del’ Aeronautica che organizzava incontri hot

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Condannato a 1 anno il maresciallo dell’Aeronautica e ad 1 anno e due mesi  la moglie. Organizzavano sesso a pagamento in diverse città del Veneto.


Condannati entrambi i coniugi dediti ad organizzare incontri hot. La vicenda risale allo scorso 23 dicembre 2018, quando i Carabinieri di Brescia, coordinati dalla Procura, li arrestarono  in flagranza di reato. L’ accusa fu di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

La notizia venne diffusa da “bresciasettegiorni” . Gli inquirenti condussero le indagini con metodi tradizionali, osservando a distanza i movimenti dei due e raccogliendo informazioni. I coniugi, avevano appositamente reclutato alcune donne in precarie condizioni economiche e grazie a loro organizzavano almeno quattro incontri hot al mese, pubblicizzando tutto su noti siti internet “a carattere sessuale”.

Gli incontri avvenivano in diverse città del Nord Italia, tra cui Brescia, Vicenza,  Padova e Verona. Il cliente per poter partecipare al festino doveva pagare 150€. Per aumentare i guadagni, nello stesso giorno venivano organizzati due “festini”. Prima del festino , per allietare i partecipanti, veniva organizzato anche un piccolo buffet .


Le donne reclutate invece, tutte in precarie condizioni economiche e tutte italiane, venivano retribuite con soli 30 euro a cliente .I Carabinieri, dopo oltre due mesi di indagini, appurarono che  i due avevano aperto anche un loro  sito internet, nel quale inserivano fotografie e annunci.

Nell’irruzione dello scorso dicembre, i militari dell’Arma sorpresero otto persone dedite a consumare “atti sessuali”. Sei si rivelarono clienti. Sul posto i militari rinvennero 2000 € in contanti . In seguito vennero confiscati ulteriori 20.000€ recuperati durante una perquisizione nella residenza dei coniugi.

Ieri, da quanto riporta “quibrescia.it” durante l’udienza tenutasi presso il Tribunale  , la coppia ha patteggiato. Condannato a  1 anno il maresciallo e ad 1 anno e due mesi di reclusione la moglie, entrambi con l’accusa di  sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione .


Condivisione

Lascia un commento