Tenente Colonnello della G.d.F. si suicida in caserma con la pistola d’ordinanza

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Ancora una tragedia nella Guardia di Finanza, soltanto la scorsa settimana, in circostanze analoghe, era stato il Maresciallo Marco Morante,  41enne a farla finita, oggi l’ennesima tragedia a Roma, dove un Tenente Colonnello della Guardia di Finanza si è tolto la vita sparandosi con la sua pistola d’ordinanza . Il suicido è avvenuto nella sua stanza, situata nel polo anagnina a Roma . A scoprire il cadavere , il compagno di stanza .

Non sono chiari i motivi del gesto, anche se dalle prime indiscrezioni, per l’ufficiale 47enne, impegnato da tempo in complesse indagini contro la criminalità organizzata, ci sarebbero state motivazioni di carattere familiare. Da poco infatti aveva perso sia la sorella che il padre, entrambi morti di tumore. L’ufficiale, sassarese di nascita, ha lasciato un biglietto il cui contenuto non è stato reso noto.Lascia la moglie e due figli.Visto il delicato ruolo che ricopriva il finanziere, la squadra mobile di Roma sta svolgendo le indagini ed eseguendo gli opportuni rilievi, specie in virtù di presunti problemi nell’ambiente di lavoro nelle ultime due settimane.

Condivisione

Lascia un commento