Carabiniere sospeso dal servizio si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Salvatore Scardino ,  carabiniere sospeso dal servizio a causa di un coinvolgimento in una inchiesta, questa mattina dopo essere entrato nel Duomo di Messina si è cosparso di benzina  minacciando di darsi fuoco.

L’intervento della Polizia e dei colleghi dell’Arma ha evitato il peggio. Scardino era finito sotto inchiesta con l’accusa di concussione.



Il carabiniere 51enne era stato sospeso dal servizio dopo essere rimasto coinvolto in una inchiesta giudiziaria in Calabria. Secondo l’accusa, il militare aveva annullato una multa ad un allevatore e quest’ultimo in cambio gli aveva regalato un cane.

L’Arma lo sospese dal servizio in via precauzionale, ma dopo oltre due anni la vicenda non si è ancora conclusa. Lo scorso 27 marzo , il militare si barricò nello stesso Duomo  esponendo  uno striscione col quale chiedeva la verità. Anche in quella occasione intervennero gli ex colleghi dell’ Arma e gli agenti della Polizia.

Dopo ore di trattative Scardino scese dal Duomo con una richiesta precisa: voglio incontrare  il Ministro di Grazia e Giustizia. L’ex militare ha sempre sostenuto di essere rimasto vittima di un raggiro.

Fonte e foto “Messina Oggi”








Loading…

Loading…

 

Condivisione

Lascia un commento