Carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola alla tempia

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Un gesto che lascia sconvolti familiari e colleghi. Il militare si è sparato alla tempia con la pistola d’ordinanza



Ancora un suicidio, ancora un uomo in divisa, ancora un carabiniere. Un Luogotenente dell’ Arma dei carabinieri di 51 anni si è ucciso nel proprio ufficio sito nella caserma del 12esimo reggimento ‘Sicilia’ sparandosi un colpo alla tempia con la pistola di ordinanza.

Da quanto riporta grandangoloagrigento.it, il militare avrebbe addirittura compiuto l’insano gesto proprio mentre i colleghi stavano celebrando la cerimonia dell’ alzabandiera. Subito dopo il colpo d’arma da fuoco , alcuni  militari sono accorsi per comprendere cosa fosse accaduto, ma una volta giunti sul posto hanno soltanto potuto constatare l’estremo gesto del loro collega.

L’uomo era un ex elicotterista. Lascia la moglie 42enne e due figli di 19 e 15 anni. In questo momento particolarmente difficile, l’Arma si è stretta attorno alla famiglia.

La Sezione ANC di Chianni ha espresso la propria vicinanza alla famiglia del collega commentando la tragedia con un posto su Facebook:

Un’altra tragedia colpisce l’Arma dei Carabinieri.
Un Luogotenente 51enne, Comandante della Squadra Servizi, all’interno del proprio ufficio della caserma, sede del XII Reggimento Sicilia, si è suicidato esplodendosi un colpo alla tempia con la pistola d’ordinanza.
Il sottufficiale lascia la moglie e 2 figli, di 19 e 15 anni.
Al momento, non sono stati rinvenuti scritti giustificativi del gesto.






loading…


loading…


 

Condivisione

Lascia un commento