Tutti gli articoli

Il carabiniere punito perché si schiera contro la violenza sulle donne

di Luca Marco Comellini   –   Facebook: lmc

E’ successo ad un vice brigadiere e tiscali.it pubblica in esclusiva il documento che racconta l’assurda punizione. Si tratta di un carabiniere che fuori da quello che è il normale orario di servizio ha scelto di impegnarsi concretamente contro qualsiasi forma di violenza mettendo la sua esperienza al servizio del prossimo, uno che del suo impegno sociale nella lotta contro la violenza sulle donne ne ha fatto un motivo di orgoglio.

Nella comunicazione della sanzione disciplinare che il vice brigadiere ha ricevuto dai suoi superiori si legge «…svolgeva attività quale “direttore delle attività sociali di associazione antiviolenza” nella medesima località di servizio nonostante l’adesione al sodalizio non fosse stata preventivamente avallata dal Comando di Corpo in quanto pregiudizievole per le prioritarie esigenze di servizio e condizionante l’adempimento dei doveri connessi con lo status di militare».

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento