Tutti gli articoli

Carabiniere morì per l’uranio impoverito, lo Stato condannato a risarcire la vedova del parà

Vittima dell’uranio impoverito. Il Tribunale di Firenze ha condannato il Ministero della Difesa a pagare 882.322 euro alla figlia e alla vedova di Pasquale Cinelli, carabiniere paracadutista del Tuscania morto il 19 novembre 2000 a soli 41 anni per un tumore al colon che si era esteso a polmone, fegato, peritoneo e ossa. E’ arrivata a sentenza dopo 15 anni la causa intrapresa dalla moglie di Cinelli, Giovanna Soria, attraverso l’Osservatorio militare.

Leggi tutto:http://iltirreno.gelocal.it/cecina/cronaca/2016/01/13/news/mori-per-l-uranio-impoverito-lo-stato-condannato-a-risarcire-la-vedova-del-para-1.12769977

Condivisione

Lascia un commento