Capodanno: Carabiniere accusato di aver gravemente ferito una donna con un razzo

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Un razzo ferisce gravemente una donna 36enne. Ora nel mirino degli inquirenti sarebbe finito un militare.



Una donna è rimasta seriamente ferita la notte di capodanno. Antonella Tuosto di  36 anni, si trovava in una tensostruttura allestita in piazza Trieste a Sant’Agata de Goti . Stava festeggiando l’arrivo del nuovo anno tra parenti ed amici ma ha seriamente rischiato di perdere la vita.

La donna è tuttora ricoverata nell’ospedale «Rummo» di Benevento. La causa del suo ferimento era stata inizialmente ricondotta all’esplosione di un petardo avvenuta fuori dal tendone, solo in seguito si è appreso che è stato un razzo a provocarle ferite molto serie. Ad accendere la miccia sarebbe stato un Militare, un carabiniere di 46 anni che è stato iscritto nel registro degli indagati.



I carabinieri della Compagnia di Montesarchio dopo aver visionato le immagini degli impianti di videosorveglianza hanno individuato quello che forse è stato l’artefice dello sciagurato gesto, ma tutto si sarebbero aspettati tranne che l’indiziato fosse un loro collega. I militari dell’Arma durante le operazioni hanno anche ricevuto il supporto del nucleo artificieri che ha esaminato l’interno della tensostruttura.

Il militare avrebbe fatto esplodere il razzo,  dal quale sarebbe partito un frammento che ha bucato il tendone colpendo la donna al petto, causandogli lesioni al torace e ad un polmone e per alcuni giorni avrebbe addirittura rischiato di morire.L’uomo si trovava nel paese d’origine per trascorrere le vacanze di fine anno. Svolge il servizio in un’altra regione. È stato denunciato per lesioni gravi.



loading…


loading…


 

 

 

Condivisione

Lascia un commento