Camorra : operazione congiunta cc-gdf, sequestro beni per 10mln

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Un patrimonio di 10 milioni di euro che stonava con il reddito dichiarato da Francesco Casillo, detto “a vurzella”, esponente di spicco del clan Aquino-Annunziata, impegnato nello spaccio di droga.

Il Casillo, attualmente detenuto, è già stato condannato in via definitiva per associazione di tipo mafioso, e riportato altre condanne per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e omicidio aggravato dalle finalità mafiose. Casillo, per gli investigatori, era a capo dell’organizzazione che gestiva la piazza di spaccio in via Passanti Scafati, a Boscoreale, all’interno del rione di edilizia popolare denominato Piano Napoli, zona simbolo di degrado e di illegalita’; per questo nel luglio 2011 fu arrestato con altre 33 persone.

Del 2014, invece, l’arresto come mandante del delitto dei fratelli Manzo, avvenuto il 10 febbraio a Terzigno: per lui la Corte d’Assise di Napoli chiese l’ergastolo.

Le attività investigative hanno inoltre permesso di ricostruire la sproporzione tra i redditi e le attività economiche svolte da Francesco Casillo, rispetto ai beni mobili e immobili di cui egli stesso e i suoi familiari sono titolari. Sequestro per 60 tra appartamenti, garage e terreni e diversi rapporti bancari.

fonte:

http://stadio24.com/2015/69166/camorra-cc-gdf-sequestro-beni-per-10mln/

Condivisione

Lascia un commento