Tutti gli articoli

Camorra : operazione congiunta cc-gdf, sequestro beni per 10mln

Un patrimonio di 10 milioni di euro che stonava con il reddito dichiarato da Francesco Casillo, detto “a vurzella”, esponente di spicco del clan Aquino-Annunziata, impegnato nello spaccio di droga.

Il Casillo, attualmente detenuto, è già stato condannato in via definitiva per associazione di tipo mafioso, e riportato altre condanne per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e omicidio aggravato dalle finalità mafiose. Casillo, per gli investigatori, era a capo dell’organizzazione che gestiva la piazza di spaccio in via Passanti Scafati, a Boscoreale, all’interno del rione di edilizia popolare denominato Piano Napoli, zona simbolo di degrado e di illegalita’; per questo nel luglio 2011 fu arrestato con altre 33 persone.

Del 2014, invece, l’arresto come mandante del delitto dei fratelli Manzo, avvenuto il 10 febbraio a Terzigno: per lui la Corte d’Assise di Napoli chiese l’ergastolo.

Le attività investigative hanno inoltre permesso di ricostruire la sproporzione tra i redditi e le attività economiche svolte da Francesco Casillo, rispetto ai beni mobili e immobili di cui egli stesso e i suoi familiari sono titolari. Sequestro per 60 tra appartamenti, garage e terreni e diversi rapporti bancari.

fonte:

http://stadio24.com/2015/69166/camorra-cc-gdf-sequestro-beni-per-10mln/

Condivisione

Lascia un commento