Tutti gli articoli

CAMORRA, DROGA E DIVISE SPORCHE

La Polizia di Caserta ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di dodici persone gravemente indiziate, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

I destinatari del provvedimento di oggi erano stati colpiti, già l’8 ottobre scorso, da un provvedimento cautelare per le stesse condotte, provvedimento che il Tribunale del Riesame annullava per un vizio di forma, in particolare, perchè riteneva che il Gip non avesse operato un’autonoma valutazione rispetto alla richiesta del Pm.

Gli agenti incriminati, in cambio di denaro o regali fornivano notizie a Bucciero e Liberato per farli sfuggire alle indagini delle forze dell’ordine.

In alcuni casi i poliziotti procedevano all’arresto in flagranza di persone appartenenti ad altri gruppi criminali per garnatire il monopolio nella vendita della droga a Marcianise e comuni limitrofi da parte dei due sodalizi di Bucciero e Liberato. Uno degli agenti, Camarca, è risultato essere addirittura organico al gruppo di Bucciero, provvedendo per conto suo addirittura alla consegna di dosi di cocaina ad un ristretto gruppo di clienti, prevalentemente imprenditori o professionisti ed al recupero dei crediti derivanti dall’acquisto di dosi.

Di seguito, il testo integrale del comunicato della DDA:

Immagine1Immagine2Immagine3Immagine4Immagine5Immagine6Immagine7

Condivisione

Lascia un commento