Tutti gli articoli

BONUS SI BONUS NO – GLI 80 EURO DI RENZI ELARGITI CON LA SUSPENSE

Nel mese di  novembre 2015, all’indomani degli attentati di Parigi  ,il  Premier Matteo Renzi , in conferenza dalla stessa città di Parigi, dichiarava  di voler estendere il bonus di 80€ a tutte le donne e gli uomini che lavorano con le Forze dell’Ordine ( VIDEO https://www.youtube.com/watch?v=n3IiSyo0mcs) .

Successivamente  il bonus veniva esteso anche alle FFAA, comprendendo quindi tutta la struttura Sicurezza e Difesa, nello specifico : Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale, Polizia penitenziaria, Vigili del Fuoco,Aeronautica Militare, Esercito Italiano,Marina Militare, Croce Rossa (corpo volontario), Ordine di Malta e  Capitanerie di Porto. ( fonte: http://it.blastingnews.com/lavoro/2015/12/in-arrivo-80-euro-di-bonus-anche-per-le-forze-armate-e-di-polizia-nel-2016-00715329.html )

Nella legge di stabilità, la spesa presunta dall’esecutivo, ammontava a  500milioni di euro. ( vedi qui: http://www.businessonline.it/news/41050/bonus-80-euro-forze-dellordine-e-polizia-militarivigili-carabinierii-tanti-punti-e-regole-ufficiali-che-rimangono-da-chiarire.html)

Con un calcolo elementare , è semplice  constatare che nel caso di uno stanziamento di  500.000.000,00( cinquecentomilioni) di euro, le quote  di bonus spettanti ai succitati corpi militari e militarmente organizzati, sarebbero di  euro 1000,00 (mille) pro-capite, su una stima di  500mila individui coinvolti dal contributo.

In molti  avevano quindi pensato che il bonus sarebbe stato accreditato a tutti, a partire dal mese di gennaio 2015,  indipendentemente dal reddito.

Al termine del mese di dicembre 2015, alcuni siti di informazione economica  riprendevano  il tema ” LEGGE DI STABILITA’ ” in ambito Sicurezza e Difesa.

Uno in particolare ha pubblicato la norma della Legge di Stabilità 2016 che ha introdotto la misura del bonus per i Comparti S.&D., ovvero IL COMMA 972  dell’art. 1, che cita testualmente:

“972. Nelle more dell’attuazione della delega sulla revisione dei ruoli delle Forze di polizia, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e delle Forze armate e per il riconoscimento dell’impegno profuso al fine di fronteggiare le eccezionali esigenze di sicurezza nazionale, per l’anno 2016 al personale appartenente ai corpi di polizia, al Corpo nazionale dei vigili del fuoco e alle Forze armate non destinatario di un trattamento retributivo dirigenziale è riconosciuto un contributo straordinario pari a 960 euro su base annua, da corrispondere in quote di pari importo a partire dalla prima retribuzione utile e in relazione al periodo di servizio prestato nel corso dell’anno 2016”.

 

 

Lo stesso comma 972 dell’art. 1 della Legge di Stabilità 2016 si conclude con questa dicitura: “Ai soggetti destinatari del contributo straordinario si applicano altresì, ricorrendone le condizioni, le disposizioni contenute nell’articolo 13, comma 1-bis, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni”. 

Quest’ultima disposizione normativa , fa si che ai Comparti Sicurezza e Difesa siano applicate le stesse condizioni previste per tutti coloro che nel 2015 (e anche nel 2016) avevano percepito gli 80 euro di Renzi , sia in base al reddito percepito, che ai giorni di lavoro effettivamente svolti. ( leggi qui http://job.fanpage.it/bonus-di-80-euro-anche-alle-forze-armate-e-di-polizia-per-l-anno-2016/ ) e quihttp://www.caffeinamagazine.it/economia/28368-bonus-di-80-euro-per-l-anno-2016-ecco-i-lavoratori-che-lo-riceveranno

Quindi , nella sostanza, molti degli uomini in divisa,  in mancanza di una comunicazione ufficiale volta a chiarire la vicenda, dovranno attendere il 23 gennaio 2016, già noto alle cronache per il transito nel sistema NoiPA , che già di suo sta creando  una certa suspense a tutto il personale delle Forze Armate e della Guardia di Finanza per i ben noti precedenti negativi  del personale civile della difesa (leggi qui: http://difesa.usb.it/index.php?id=20&tx_ttnews%5Btt_news%5D=55591&cHash=b04ff05d1f&MP=63-420 )

In conclusione , c’è quindi l’augurio  che anche questa volta il copia e incolla abbia mietuto le sue vittime ( vedi esclusione Capitanerie di Porto dal bonus a questo link:http://notizie24ore.eu/notizie/stabilita-ok-a-pacchetto-sicurezzacultura-del-governo ) e che il governo corra immediatamente ai ripari, tranquillizzando almeno in parte sia il personale interessato dal transito in NoiPA, che tutto quello con redditi superiori ai 26.000,00 euro, o , addiritura, che i citati siti di informazione economica, riportino notizie infondate…… ma è un dubbio che potrà essere sciolto solamente con il testo della legge di stabilità!

Seguiranno aggiornamenti ( qualora ce ne fossero)

 

 

Condivisione

Lascia un commento