Atroce incidente durante l’addestramento: “Il processo è fermo, attendiamo risposte”

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Atroce incidente durante l’addestramento: “Il processo è fermo, attendiamo risposte”
„Era un giorno di dicembre di quattro anni fa, l’incursore Luciano Pennetta stava facendo il suo lavoro. Il dramma si consumò in pochi istanti in un sommergibile della Marina Militare. Subì un danno permanente di grave entità. Due persone rinviate a giudizio, ma i tempi della giustizia si allungano. “Siamo praticamente fermi all’udienza preliminare” dice a Today il suo avvocato: “Chiediamo risposte, soprattutto in termini di assunzione di responsabilità”“

Un atroce incidente. Era il 4 dicembre 2012, e l’incursore Luciano Pennetta, sottocapo della Marina Militare, stava facendo il suo lavoro. Di stanza alla base del Consubim, Comando Subacqueo Incursori, aveva preso parte a un’esercitazione di addestramento con il sommergibile Gazzana, nelle acque del mar Piccolo, a Taranto. Con Pennetta c’era anche un collega e amico, deceduto nel luglio del 2015 per le conseguenze dell’incidente dopo un lungo calvario.

Che cosa accadde quel giorno? Il dramma si consumò in pochi istanti nella garitta del sommergibile che i due avevano raggiunto a più di dieci metri di profondità. 

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento