Tutti gli articoli

Ammiraglio De Giorgi: “Interessi occulti hanno tentato di condizionare futuro Marina

Caduta di stile del comandante uscente indagato nell’inchiesta di Potenza: “Sono l’ultimo comandante della flotta repubblicana, offeso dai media, vilipeso dai corvi anonimi, avrò la mia vendetta in un modo o nell’altro”. Balletti, selfie e le note del gladiatore per l’addio ai suoi uomini

ROMA – Cambio al vertice della Marina Militare con caduta dai stile da parte del comandante uscente, l’ammiraglio Giuseppe De Giorgi, indagato nell’inchiesta di Potenza sull’impianto di Tempa Rossa. L’ammiraglio non ha voluto, in occasione di una cerimonia così istituzionale, alla presenza del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e di quello dell’Interno, Angelino Alfano, separare le sue vicende giudiziarie personali da quelle della Marina Militare Italiana.

E così, davanti agli esponenti del governo visibilmente imbarazzati, De Giorgi, nel suo discorso di commiato, si è lasciato andare a uno sfogo personale giudicato da molti fuori contesto.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento