Tutti gli articoli

“Ajò, Dimonios”: ecco com’è nato l’inno della Brigata Sassari –

Il testo scritto dal capitano Sechi, fu fatto musicare nel 1996 dal generale Carta al maresciallo Atzeni

Gli archivi dell’Esercito italiano documentano la costituzione della Brigata Sassari il primo marzo del 1915 con due reggimenti, uno a Sinnai e l’altro a Tempio Pausania. Lo Stato maggiore dell’esercito del regno d’Italia decise di creare questa unità, composta solo da sardi, che diventò leggenda nella Grande guerra. Come scrisse Emilio Lussu, «fu il deposito rivoluzionario della Sardegna del dopoguerra». Infatti, nelle trincee tra sofferenza e paura della morte, maturò tra i contadini e i pastori in divisa e i loro ufficiali una coscienza nuova della propria identità regionale. “Forza paris”, il grido di guerra, antico quanto la storia degli eserciti, aveva due scopi: scaricare la tensione accumulata durante l’attesa dell’assalto e farsi coraggio e incutere timore all’avversario. Nella Brigata Sassari, specialmente nei momenti critici in cui era necessario fare appello all’orgoglio etnico, il grido “Avanti Savoia” veniva spesso sostituito con il grido “Avanti Sardegna”, cui faceva seguito il grido di guerra “Forza Paris”, che tradotto significa “Forza Insieme”. –

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento