Tutti gli articoli

Agente penitenziario con trauma cranico dopo l’aggressione di un detenuto

AGRIGENTO. Un assistente capo della Polizia Penitenziaria è stato aggredito nella Casa Circondariale Petrusa di Agrigento da un detenuto romeno mentre era in corso la registrazione dell’uomo nell’ufficio matricola. L’agente ha riportato un trauma cranico e una ferita lacero-contusa che ha richiesto diversi punti di sutura. Il detenuto era già stato protagonista di recente di un fatto simile in una casa circondariale di Palermo.

Lo ha reso noto il segretario nazionale della Uil Pubblica Amministrazione Polizia Penitenziaria Armando Algozzino che, in una nota, esprime «preoccupazione e sgomento per l’ennesimo atto di violenza che si consuma all’interno di una struttura carceraria a danno del personale».

Leggi l’articolo completo, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento