Tutti gli articoli

Aeronautica Militare: un AB212 dell’80° Centro Combat SAR soccorre un uomo caduto in un dirupo

Nella serata di ieri un elicotteroAB212 dell’80° Centro Combat SAR(Search and Rescue) di stanza presso la base aerea di Decimomannu ha effettuato una missione di recupero di un uomo precipitato in un dirupo in una zona a nord di Guspini, in Sardegna sud-occidentale. A seguito dell’allerta ricevuto dal Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico, la missione di soccorso è scattata alle ore 19:45 e, dopo circa 20 minuti, l’elicottero militare ha raggiunto la zona di operazioni. La localizzazione, vista la condizione di volo notturna, è stata resa possibile grazie all’utilizzo dei Night Vision Goggle (NVG) in dotazione all’equipaggio dell’aeromobile. All’arrivo dell’elicottero militare, il traumatizzato aveva già ricevuto assistenza ed era stato posizionato all’interno di una barella dagli operatori del Centro Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).
Non essendo possibile atterrare nell’area di operazioni, il recupero dell’uomo è avvenuto con l’uso del verricello di soccorso dell’elicottero che, dopo aver imbarcato il paziente, si è diretto immediatamente all’ospedale Brotzu di Cagliari, dove è atterrato alle ore 20:45. Una votla sbarcato il malcapitato, l’equipaggio ha fatto rientro alla base aerea di Decimomannu atterrandovi alle ore 21.00.
L’80° Centro Combat SAR è uno dei reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.
fonte:
Condivisione

Lascia un commento