Tutti gli articoli

Invictus Games chi sono gli invincibili italiani

«Oltre lo spirito dello sport, c’è una fratellanza fra di noi perché siamo tutti militari che hanno subito infortuni. Ed è un modo per condividere ciò che siamo diventati dopo l’infortunio». Utilizza un termine che è molto del mondo dello sport Fabio Tomasulo, tenente colonnello dell’Aeronautica militare, uno dei 17 atleti italiani con due donne, sui 33 del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa, che parteciperanno gli Invictus Games, i giochi riservati ai militari rimasti invalidi e mutilati in servizio.

Il suo infortunio, gli è stata amputata parte della gamba sinistra, deriva da un incidente d’auto, ma c’è chi è stato colpito da un proiettile o da una granata durante una missione.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento