Tutti gli articoli

F/A-18 scomparso: avvistati i rottami, nessuna traccia del pilota

I rottami di un cacciabombardiere F/A-18 dell’esercito svizzero, dato per disperso da lunedì pomeriggio, sono stati localizzati martedì poco dopo mezzogiorno nella regione del passo del Susten. Seguite gli sviluppi nelle notizie di agenzia.

Secondo la ricostruzione del DDPS, alle 16.05 di ieri le Forze aeree hanno perso il contatto con uno dei loro F/A-18. L’aviogetto era decollato alle 16.01 dall’aerodromo militare di Meiringen, quale secondo velivolo, conformemente alle regole del volo strumentale nell’ambito di un’esercitazione, 15 secondi dopo.

Il pilota ha risposto normalmente a una prima chiamata via radio della centrale, ma non ha più risposto a una seconda chiamata e da quel momento è stato considerato disperso.

Le ricerche sono scattate immediatamente. Due elicotteri della Guardia aerea di soccorso e un Super Puma delle Forze aeree vi hanno dato inizio lunedì pomeriggio. Hanno poi però dovuto sospenderle a causa delle condizioni meteorologiche. Sono quindi riprese martedì mattina, sempre in condizioni difficili.

L’aereo da combattimento F/A-18 Hornet è in dotazione dell’aviazione militare elvetica dal 1997. Nel 1998 era stato scelto per la possibile lunga durata di utilizzo. Berna aveva ordinato 34 apparecchi al produttore americano McDonnell Douglas, 26 monoposto e 8 biposto.

Una lunga serie  

Dal 1941 vi sono stati circa 400 incidenti che hanno coinvolto aerei ed elicotteri dell’aviazione militare svizzera e che hanno causato il decesso di oltre 350 persone. Qui di seguito gli incidenti più recenti e gli episodi più gravi degli ultimi 20 anni.

Il 9 giugno scorso un Tiger F-5 della Patrouille Suisse è precipitato nei pressi della base aerea militare di Leeuwarden, nei Paesi Bassi, durante un volo di addestramento in vista di un meeting aereo. Il pilota si è salvato dopo aver azionato il seggiolino eiettabile.

Il 14 ottobre del 2015 un F/A-18 è precipitato nei pressi di Glamondans (Dipartimento francese del Doubs), località una ventina di chilometri a est di Besançon, in una zona che fa parte del settore di addestramento comune franco-svizzero per aerei militari. Anche in questo caso il pilota è riuscito ad azionare il seggiolino eiettabile poco prima dello schianto, rimanendo ferito.

Il 23 ottobre del 2013 sono invece rimasti uccisi il pilota e il passeggero – un medico – di uno stesso modello di aereo da combattimento, schiantatosi contro una parete di roccia nei pressi di Alpnachstad, nel cantone di Obvaldo, durante una di virata.

Il precedente incidente fatale riguardante un aviogetto risale al 7 aprile del 1998 e ha interessato un altro F/A-18 dello stesso tipo, caduto nella regione di Crans-Montana, in Vallese. Sono morti i due occupanti, un 27enne capitano ticinese e un 42enne maggiore basilese che era alla guida dell’apparecchio. L’inchiesta ha attribuito l’incidente a un “disorientamento spaziale del pilota”.

Nel luglio dello stesso anno un altro F/A-18 aveva toccato in volo un Mirage III RS da ricognizione. I velivoli erano poi atterrati senza difficoltà all’aeroporto di Payerne.

Altri gravi incidenti:

12 novembre 2002: un Pilatus PC-7 si schianta in territorio di Bonaduz (Grigioni) dopo aver urtato un cavo della funivia Rhäzüns-Feldis (Grigioni). Morti i due occupanti.

12 ottobre 2001: un elicottero militare del tipo Alouette III precipita vicino a Montana (Vallese) causando la morte dei quattro occupanti.

25 maggio 2001: un elicottero militare Alouette III si schianta vicino a Delémont (Giura) dopo aver urtato una linea telefonica. Il pilota e tre guardie di confine perdono la vita.

14 ottobre 1998: due Pilatus PC-9 decollati dall’aerodromo militare di Emmen (Lucerna) si sono toccati in volo. Uno riesce ad atterrare, l’altro si schianta a Oberuzwil (San Gallo). Muore il pilota.

12 novembre 1997: un pilatus Turbo-Porter PC-6B precipita durante un’esercitazione nella Simmental (Berna). Muoiono il pilota e i quattro passeggeri.

20 marzo 1997: un Mirage III RS in volo di ricognizione a bassa quota tocca il suolo nella regione di Ste-Croix (Vaud). Il pilota muore.

FONTE

Condivisione

Lascia un commento