Tutti gli articoli

Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone , un piemontese potrebbe essere il prossimo Capo di S.M. della Marina

L’ammiraglio, nato ad Arquata Scrivia e formatosi a Novi Ligure, figura nella terna degli aspiranti successori di De Giorgi quale capo di Stato Maggiore delle nostre forze navali. Una carriera di grande prestigio costellata di missioni internazionali

Terra di Alpini, il Piemonte potrebbe comparire – prima volta nella storia della Repubblica – nella biografia del vertice dellaMarina Militare. Nella ormai ristrettissima rosa dei candidati alla successione di Giuseppe De Giorgi  nell’incarico di Capo di Stato Maggiore della Marina figura l’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, nato ad Arquata Scrivia, ma di fatto di Novi Ligure, città dove è cresciuto ha studiato e non ha mai smesso di frequentare. Cavo Dragone, insieme a Filippo Maria Foffi e l’attuale capo di gabinetto del ministro della Difesa Roberta Pinotti, Valter Girardelli, figura nella terna tra cui Matteo Renzi (su indicazione della Pinotti stessa) e in accordo con il Presidente Sergio Mattarella sceglierà nei prossimi giorni il successore dell’ammiraglio coinvolto nell’inchiesta di Potenza sullo scandalo del petrolio. Classe 1957, studi classici al liceo di Novi, Accademia navale di Livorno (di cui anni dopo sarà comandante), la carriera di Cavo Dragone è costellata di prestigiosi incarichi – tra cui il comando del Comsubin e quello attuale interforze per le operazioni delle forze speciali – e missioni all’estero.

Fonte: http://www.lospiffero.com/

Condivisione

Lascia un commento