Tutti gli articoli

Militare evirato da una brasiliana – Dopo due anni denuncia chi lo ha operato

NSM è anche su TELEGRAM . Per saperne di più,  clicca QUI

Una storia di violenza, sangue, di corse in ospedale e delicate interventi chirurgici per far sì che un uomo potesse continuare a godere a pieno della propria sessualità. E di accuse e polemiche, dopo quell’operazione che a quanto pare non ha dato i frutti sperati nonostante il responso favorevole dei medici.

A rovinare la vita al protagonista di questa vicenda, raccontata sulle pagine del Messaggero, è stata una ragazza brasiliana trentunenne conosciuta in discoteca, per caso, nel bel mezzo di una serata di festa spensierata. Lui, 36 anni, caporal maggiore degli alpini originario di Galatina, in provincia di Lecce, si era avvicinato a lei e aveva iniziato le presentazioni di rito.

Tra i due pareva scattato qualcosa, con la serata che prende la piega desiderata quando inizia un rapporto sessuale. Lei, però, disoccupata e senza permesso di soggiorno, all’improvviso tira fuori un coltello e lo colpisce ai genitali, evirandolo. Tutto è successo agli inizi del 2015 ma il caso continua a far discutere per le sue successive evoluzioni. Leggi tutto, clicca QUI

Lascia un commento