Maresciallo dei Carabinieri suicida per gelosia- Dubbi sulla versione del marito

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Suicidio Maresciallo dei carabinieri. Emergono nuove verità dopo gli  interrogatori. Alcune conferme arrivano dal figlio del poliziotto ferito e dagli accertamenti del medico legale. Secondo quest’ultimo, la donna era già morta quando è stato esploso il secondo colpo che ha ferito il marito alla gamba ed ha colpito la stessa vittima ad una coscia .All’origine della lite ci sarebbe la gelosia.

Siracusa. Dall’autopsia, effettuata dal medico legale Franco Coco, mercoledì 1° marzo, intorno alle ore 13, all’obitorio dell’ospedale Umberto I, emerge una ricostruzione dei tragici eventi, verificatisi nella casa di mare in cui abitavano il maresciallo dei Carabinieri Licia Gioia e il suo convivente, un agente della Polizia di Stato, da cui affiorano dei dubbi sulla versione riferita dal poliziotto.

Il medico legale avrebbe accertato che il maresciallo Gioia è morto a causa della penetrazione nella massa cerebrale della pallottola calibro 9 che ha spappolato il cervello e poi è fuoriuscito. Il foro alla coscia destra, secondo il medico legale, è partito dalla pistola quando il maresciallo era già morto.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento