Tutti gli articoli

Cyberspionaggio, rimosso il capo della postale

ROMA – Il capo della polizia ha deciso in serata la rimozione di Roberto Di Legami, direttore della polizia postale che ha condotto l’inchiesta sul cyberspionaggio, per divergenze con il vertice del corpo.

-Stando ad alcune indiscrezioni, il motivo della decisione sarebbe che non ha informato dell’inchiesta Gabrielli. Contattato da Repubblica, Di Legami conferma la notizia ma non rilascia commenti.

L’inchiesta, chiamata dagli inquirenti Piramid Eye, ha scosso il sistema politico ed economico italiano. La Polizia postale ha svelato un enorme sistema di hackeraggio, in corso da almeno 6 anni, contro politici, banchieri e vertici delle istituzioni.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento